Arcipelago Italiano del Design

foto © Lamberto Rubino
progettista Matteo Belfiore

Curata dall'architetto Matteo Belfiore, l'edizione 2019 dell'"Italian Design Day" di Tokyo ha visto la partecipazione di dieci selezionate aziende tra le eccellenze del design italiano. La mostra è stata caratterizzata da "i-Mesh Byobu" utilizzato come ponte metaforico tra la cultura italiana e quella giapponese. Byobu è un elegante divisorio per ambienti ispirato ai mobili storici giapponesi in carta.

Ciascuna azienda ha scelto di esporre un oggetto iconico dal proprio catalogo, quello che più di altri rappresenta un paradigma di bellezza, innovazione e utilizzo. Curatore è l’architetto Matteo Belfiore, che modella l’allestimento della mostra sull’immagine dell’arcipelago, sia come riferimento alle isole del Giappone sia come metafora delle aziende di design italiane, diverse per storia ma accomunate dall’obiettivo di far conoscere nel mondo il modo italiano di pensare e progettare la bellezza. Le "isole" espositive, ognuna dedicata a un’azienda o a un prodotto, sono collocate in un paesaggio che cita esplicitamente il karesansui, il giardino secco giapponese.

Aziende e prodotti partecipanti: i-Mesh w/ Byobu, Alessi w/ Anna Gong, Arper w/ Catifa 46, Artemide w/ Come Together, Barovier & Toso w/ Aurum, Cassina w/ 412 Cab and 413 Cab, FontanaArte w/ Kanji, Foscarini w/ Twiggy, Magis w/ Spun, Poltrona Frau w/ Vanity fair, Unifor w/ Parigi.

SPECIFICA DEL PATTERN
i-Mesh Ninnaji F 100
Arcipelago Italiano del Design
Arcipelago Italiano del Design

Progetti correlati:

ita
/
eng
/
日本語
© 2018 di S. I. Srl Tutti i diritti riservati - IVA IT02410290429